Articoli

Cristina Luxardo e il Madrinato Dalmatico a Zara. Nuovi gadget per sostenere l’attività

a cura di Vittorio Baroni

331 tombe curate dal Madrinato Dalmatico a Zara, l’anno scorso erano 270. Cresce l’impegno dell’Associazione guidata da Cristina Luxardo che traccia un bilancio e delinea le prospettive in questa video intervista:

I nuovi gadget

Quest’anno il Raduno si è arricchito di una nuova serie di gadget per finanziare il Madrinato Dalmatico, ecco le foto:

Come ottenere i gadget

Per informazioni su come ottenere i gadget puoi metterti in contatto con Miett Grigillo Mazzucconi per mail grimami@libero.it oppure telefonare al numero 035 313421 o per Whatsapp 349 100 90 20.

Il ricavato andra’ al Madrinato per sostenere le spese delle tombe abbandonate, per restaurarle per non far perdere questa nostra identita’ nella amata Zara.

Le attività del Madrinato Dalmatico sono sostenute dai fondi raccolti con il Recital Adriatico con il concerto di Toni Concina.

La storia del Madrinato Dalmatico

Nel 1979 gli zaratini dispersi in Italia e nel mondo, non volendo abbandonare anche i propri morti dopo aver dovuto abbandonare la propria città, si riunirono in una associazione costituendo il “Madrinato Dalmatico per la conservazione dei cimiteri degli Italiani di Zara”, diretto da un gruppo di sei pie signore che intesero operare in ideale continuità con un precedente Madrinato che l’Associazione Donne Cattoliche aveva costituito dopo la Prima Guerra Mondiale per dare pietosa sepoltura a tutti i militari deceduti in territorio zaratino, italiani, austriaci, ungheresi, croati, russi. Dopo aver ottenuto dalle competenti autorità, jugoslave prima, croate poi, il riconoscimento del diritto di proprietà, il Madrinato provvide, e continua a provvedere, all’ordinaria e straordinaria manutenzione delle tombe, promuove e cura il restauro di quelle monumentali in sintonia con la locale Sovrintendenza alle Belle Arti.

Approfondisci sul sito https://www.oltremagazine.com/site/madrinato-dalmatico-conservazione-cimiteri-italiani-zara.html