Articoli

Dalmazia, inaugurato il nuovo ponte di Sabbioncello (Peljesac)

Fonte: La Voce del Popolo – Foto: Igor Kralj/PIXSELL

È stato inaugurato ieri sera 26 luglio il ponte di Sabbioncello o ponte di Peljesac (in croato: Pelješki most) con lo spettacolo aereo, i fuochi d’artificio e l’inno alla libertà composto dal poeta e scrittore dalmata Giovanni Gondola, ovvero Ivan Gundulić in croato.

Foto by Igor Kralj/PIXSELL

La nuova infrastruttura stradale, progettata dall’ingegnere sloveno Marjan Pipenbaher, collega la penisola di Sabbioncello e Ragusa al resto della Croazia e all’Europa, come una sorta di by-pass alla frontiera con la Bosnia-Erzegovina. La discontinuità territoriale era dovuta a un trattato di pace del 1699 in base al quale la Repubblica di Ragusa, cedeva il tratto di costa intorno a Neum all’Impero Ottomano.

L’Unione europea ha coperto il 67,7% delle spese con uno stanziamento di risorse pubbliche a fondo perduto pari a 357 milioni di € su un totale di 527 milioni di €.

Krsto Babić su La Voce del Popolo ha sottolineato che si tratta di un “simbolo di solidarietà europea” citando la commissaria europea alla Coesione e alle Riforme, Elisa Ferreira “progetto estremamente importante per la Croazia, ma anche per l’Unione europea”.

La cerimonia si è svolta alla presenza del Presidente della Repubblica, Zoran Milanović, del presidente del Sabor, Gordan Jandroković e del primo ministro Andrej Plenković. All’evento hanno preso parte pure la vicepresidente della Commissione europea, Dubravka Šuica – intervenuta nelle veci di emissaria della presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen – il vicepremier e ministro del Mare, del Traffico e dell’Infrastruttura, Oleg Butković e il presidente della Regione di Ragusa e della Narenta, Nikola Dobroslavić. Nell’ambito del cerimoniale svoltosi nell’area di sosta Komarna gli invitati hanno potuto assistere pure a un videomessaggio del primo ministro cinese Li Keqiang.

Leggi tutto il Reportage su La Voce del Popolo